Telecom, la storia assieme

I rapporti commerciali con Telecom iniziano più di 10 anni fa, esattamente nel 2000, anno in cui Federico Giuliano ancora lavora con Zagato, prestigiosa società di car design. Dopo un approccio iniziale, la collaborazione diventa più proficua e culmina col successo di Milky, il primo router di design progettato per la divisione Alice. Si tratta del primo prodotto nato dal sodalizio tra Federico Giuliano ed Eric Bevilacqua e ancora oggi è un vero best-seller.
 
Madeindreams, fin dai suoi esordi come Mid – My Italian design, non è solo un interprete dei tempi e dei trend estetici, ma è soprattutto un osservatore dei trend culturali.
Il mondo delle telecomunicazioni coinvolge sempre più utenti e, senza rendercene conto, è diventato parte della nostra vita quotidiana. Internet sta soppiantando la telefonia tradizionale e madeindreams, grazie alla sua attitudine analitica, ne può plasmare la forma.
 
Le tendenze di questi anni sono rappresentate dai prodotti realizzati durante la collaborazione decennale con Telecom Italia. L’avvento dell’adsl ha dato inizio alla rivoluzione delle telecomunicazioni: così, nel 2006, mentre Internet raggiunge 1 casa su 3, il router “Milky” entra nelle case di 6 milioni di italiani. Un oggetto fino ad allora studiato per essere nascosto, diventa un accessorio gradevole, “degno di guadagnarsi un posto in salotto”. 
leggi di più
Nel 2008 avviene la vera svolta: la connessione Internet perfeziona la comunicazione, offrendo la possibilità di vedere l’interlocutore attraverso una webcam. Le parole si accompagnano a immagini e gestualità, l’interattività e il calore umano si sostituiscono alla freddezza dei mezzi. Nasce così il videotelefono Sirio, col quale la videochiamata viene associata al telefono di casa.
La sua presenza all’interno della mostra permanente delle telecomunicazioni del Museo della scienza e della tecnologia di Milano gli conferisce il ruolo di pietra miliare.
 
Nel corso della storia, anche la più recente, si può stilare una lista delle parole che meglio rappresentano il susseguirsi dei trend culturali. Se gli anni Novanta sono rappresentati dall’attenzione verso il “buco dell’ozono”, il 21esimo secolo è segnato dal “global warming”. Una nuova sensibilità ecologista si sta facendo strada e madeindreams si fa contagiare dall’entusiasmo per il green design.
Nel 2009 il telefono Eco cerca di sensibilizzare gli utenti sulle tematiche ambientaliste, uscendo sul mercato come oggetto interamente prodotto con materiali rinnovabili e con la possibilità di un totale disassemblaggio per lo smaltimento.
Il richiamo iconografico a due sassi levigati dall’acqua è istintivo ed evocativo di un elemento naturale noto a chiunque.
 
Il passo successivo è sicuramente la smaterializzazione del design, ci si allontana sempre più dall’oggetto fisico per sconfinare nel campo dei servizi. Si produce meno, ma si offre di più all’utenza: la nuova tendenza è il service design.
Telecom e madeindreams intuiscono l’importanza di questo cambiamento e nel 2010 l’avvento di cubovision permette di rivoluzionare il concetto di televisione: il contenitore, rappresentato dall’oggetto fisico, non ha più valore senza il suo contenuto.
L’apparecchio tv diventa solo una cornice intorno a una miriade di contenuti digitali, intangibili e immateriali, ma fonte inesauribile di emozioni.
Telecom, la storia assieme

Sirio

Telecom, la storia assieme

Cubovision

Telecom, la storia assieme
Uk5oAyiBS2s

Strategy

Nel mondo del design si abusa spesso del termine “strategia”, spesso risultando fuorvianti. Per madeindreams, avere un approccio strategico vuol dire essere in grado di mettere in comunicazione la sfera razionale con quella irrazionale.
Il design strategico è infatti l’anello mancante nella catena di montaggio che siamo abituati ad osservare nel mondo del design: quel punto di giunzione tra il business e la creatività che spesso viene meno. Grazie a un approccio user centred, alla ricerca e all’analisi qualitative si ottengono output sostenibili e pronti per il mercato, ma soprattutto allineati con i bisogni del consumatore finale.
È la base sulla quale poggia saldamente il progetto creativo.
share
facebook twitter linkedin email